Come scegliere la parola chiave nel miglior modo possibile

Come scegliere la parola chiave nel miglior modo possibile

Uno dei modi migliori per far crescere un’azienda è attraverso l’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO), il processo di apportare modifiche per aumentare la probabilità di un sito web di essere classificato per le ricerche pertinenti all’interno di Google e di altri motori di ricerca.

Le parole chiave sono una componente critica della strategia; l’ottimizzazione del tuo sito per quelle specifiche ti dà il potere di controllare per quale ricerca si classifica (e quindi chi è il tuo target di riferimento). Di conseguenza, regolando la distribuzione delle parole chiave si ha la possibilità di cambiare la propria campagna nel tempo.

Per avere successo, è necessario iniziare scegliendo le parole chiave giuste. Nel corso del tempo, raccoglierai dati che ti aiutano a determinare quali delle tue parole chiave sono più efficaci, e quali hanno bisogno di più lavoro – ma come scegliere il giusto set iniziale di parole chiave?

Impostare e capire gli obiettivi generali

Prima di decidere quali parole chiave sono giuste per il tuo marchio, passa del tempo a pensare a quali sono i tuoi obiettivi SEO. La maggior parte delle aziende utilizzano SEO per aumentare il traffico del sito web, che a sua volta, aumenta le entrate, ma è necessario essere più specifici di quello.

Per esempio: quanto velocemente vuoi vedere i risultati? La SEO è una strategia a lungo termine, quindi a volte ci vogliono mesi prima di iniziare a vedere i risultati. Se si desidera ottenere risultati più velocemente, è necessario scegliere parole chiave a basso livello di concorrenza e a volume più elevato.

Decidere un gruppo di parole chiave di testa e coda

Una volta che conosci i tuoi obiettivi, dovresti essere in grado almeno di decidere su un equilibrio tra le parole chiave “testa” e le parole chiave “coda”. Le parole chiave di testa sono frasi brevi, di solito da una a tre parole, associate a un traffico più intenso ma anche a una maggiore concorrenza.

Le parole chiave a coda lunga sono più lunghe, di solito frasi conversazionali che hanno un traffico più basso ma una minore concorrenza. Le parole chiave di testa sono migliori per strategie a lungo termine, incentrate sul traffico, mentre le parole chiave a coda lunga sono migliori per strategie a breve termine, veloci e incentrate sui risultati. Avrete bisogno di entrambe, in qualche combinazione, per ottenere i migliori risultati complessivi.

Condurre ricerche preliminari

Una volta che si è in possesso di questi obiettivi e questa visione iniziale in mente, si può lavorare sulla ricerca preliminare:

  • Proporre idee di fondo. Comincia delineando alcune idee su ciò che le persone potrebbero cercare in relazione alla tua azienda. Non è necessario che tu sia esaustivo, ma cerca di trovare almeno alcune ampie categorie di ricerche e parole chiave sia a testa che a coda lunga che potrebbero usare per trovarti.
  • Usa i generatori di argomenti e parole chiave. Successivamente, utilizza uno strumento online che ti aiuti a trovare altre idee per parole chiave e argomenti, sulla base di alcune delle tue idee preliminari. Un’idea può essere quella di utilizzare lo strumento Keyword Explorer di Moz per questo, poiché ti aiuta a trovare idee e ti dà statistiche sulle parole chiave stesse (di cui avrai bisogno in seguito).
  • Crea una lista principale. Esporta tutte le parole chiave che puoi in un foglio di calcolo principale, in modo da poterle confrontare rapidamente e ordinare per vari campi. Fallo secondo i seguenti criteri:
  • Volume. Il “Volume di ricerca” si riferisce a quante volte una particolare frase viene cercata. È un modo pratico per valutare quanto traffico riceverai da una specifica richiesta, anche se dovresti sapere che il volume tende a fluttuare nel tempo.
  • Concorrenza. Quindi, guarda il livello di concorrenza per ogni parola chiave. Non è una coincidenza che le parole chiave con il maggior volume tendono anche ad avere la più alta quantità di concorrenza, e, naturalmente, più alta è la concorrenza, più difficile sarà classificare per quella parola chiave. Dovrai trovare un equilibrio tra i due.
  • Rilevanza. Si dovrebbe anche considerare la rilevanza di ogni parola chiave per il tuo marchio principale. Certo, potrebbe avere un traffico elevato e una bassa concorrenza, ma sarà davvero l’inoltro del tipo di traffico di cui il tuo sito web ha bisogno?
  • Classifiche attuali. Vale la pena controllare per vedere se attualmente c’è una classifica di tendenze per uno qualsiasi di questi termini – se lo fai, che potrebbe aiutare a costruire lo slancio precoce.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*